BAGOLINO

Consolidamento e risanamento conservativo della Chiesa Madonna della Neve detta “degli Adamino”

La piccola, ma proporzionata chiesetta degli Adamino si trova appena fuori dal paese, quasi a metà strada tra la chiesa di San Rocco e il cimitero. Fu costruita nel 1614 da Gianfranco Dagani per un voto della popolazione di Bagolino dove esisteva già una piccola “santella”.

Per gli abitanti di Bagolino è consuetudine costruire un “cäpötèl” (edicola in dialetto bagosso), o comunque porre una croce a qualsiasi bivio; più importante è il crocevia più grande è il segno di devozione, retaggio di una cultura pagana romana di superstizione contro il malocchio delle streghe.

La mancanza di manutenzione negli anni ha causato il parziale collassamento dell’orditura lignea della copertura e di conseguenza il notevole dissesto del manto di copertura in lastre di pietra. Ciò ha comportato notevoli infiltrazioni di acqua nell’edificio con conseguente danneggiamento degli intonaci interni, esterni e delle murature. In aggiunta a ciò la poca sporgenza delle gronde sui lati est, ovest e nord ha ulteriormente peggiorato la situazione.

Foto prima dei lavori

Foto a fine lavori

Relazione finale