Canale (m. 146) – Santuario della Madonna della Corona (m. 773) – Brentino Belluno (150)

Bell’itinerario a balcone sulla Val d’Adige fra boschi di leccio e carpino. Nella prima parte consente la visita dei caratteristici campi carreggiati (habitat prioritario natura 2000, codice 6110 “Formazioni erbose rupicole calcicole dell’Alysso – Sedion albi”), che incidono le rocce calcaree poco fuori dall’abitato di Canale. Nella seconda parte l’itinerario corre con andamento quasi piano nel mezzo delle due verticali fasce rocciose che caratterizzano questo tratto del versante baldense della Val d’Adige. Infine si scende all’abitato di Brentino Belluno per l’antico sentiero del Santuario della Madonna della Corona, per poi rientrare a canale lungo la nuova ciclabile della Val d’Adige.

 

Dalla piazzetta della chiesa parrocchiale di Canale si segue la stradina che esce subito dall’abitato in direzione nord, passa accanto ai campi carreggiati dominati dal sovrastante Forte di S. Marco e continua in leggera pendenza divenendo ben presto un sentiero che corre tra lecceta e radure prative dominando il corso dell’Adige. A circa quota 460 metri, nel punto in cui a sinistra vi è la deviazione per contrada Broieschi, il sentiero si innesta su una mulattiera che si segue a destra in leggera discesa, fino a giungere nei pressi della grotta di Castel Presina (famosa e frequentata palestra di roccia), dove l’itinerario ritorna su sentiero e riprende in leggera salita sotto le pareti del Monte Cimo, sempre in direzione nord e sempre a balcone sulla sottostante Val d’Adige. Il tratto in leggera salita è seguito da un tratto in leggera discesa per poi tornare in falsopiano fino all’innesto sul sentiero di accesso al Santuario della Madonna della Corona, a 15 minuti dallo stesso, a quota 600 metri. Dal santuario si ripercorre il sentiero a ritroso, seguendo il sentiero principale che riconduce a valle, all’abitato di Brentino Belluno in ore circa 1.20. Da qui, verso sud, lungo la ciclabile prima sull’argine del canale Biffis e poi in riva al fiume Adige, si ritorna alla frazione di Canale (ore 1.00).

Giorni Disponibili:

Tipologia: